Modulo abitativo sperimentale

Cantiere scuola per la realizzazione di una soluzione abitativa con materiali naturali: legno, terra, paglia e lana

All’interno del centro Panta Rei abbiamo realizzato questo modulo abitativo sperimentale.

Ha una struttura lignea puntiforme che abbiamo tamponato con differenti tecniche a seconda delle esposizioni solari, seguendo i principi della bioclimatica.
A nord le balle di paglia, est ed ovest doppi pallet di recupero fissati alla struttura portante e riempiti di paglia sfusa e a sud, insieme a molte parti vetrate, bancale unico riempito con lana di pecora.

Su tutte le pareti realizzate con i pallet abbiamo applicato un primo strato di intonaco in terra locale e paglia con la tecnica del torchis e le abbiamo rifinite sia internamente sia esternamente con differenti malte a base della stessa terra mescolata a vari tipi di inerti vegetali e minerali: pula di miglio, pula di farro, paglia spezzata, terra colorata di Rapolano e sabbia di fiume.

Gli infissi e le parti vetrate sono stati recuperati: alcuni sono stati utilizzati come parti apribili, altri sono stati inglobati nel muro e integrati come parti fisse.

L’intera struttura è stata realizzata in gran parte da volontari, ospitati nel centro ed alla prima esperienza di autocostruzione, persone che hanno appreso le tecniche durante il cantiere scuola e hanno contribuito attivamente durante l’apprendimento all’effettiva realizzazione dell’opera.

 

 

terraepaglia nel ruolo di:

artigiani ed apprendisti
direzione lavori intonaci e tamponature
docenti

 

in collaborazione con:

Panta Rei- centro di educazione ambientale

 

lavoro eseguito:

tamponature in balle di paglia e paglia sfusa in casseri in legno a perdere
isolamento del tetto in paglia paglia sfusa
intonaci in terra e paglia, tecnica torchis
finiture intonaci interni ed esterni in terra locale e inerti