Pubblicato il: 13 Marzo 2020

Casa di paglia: come e perché

Casa di paglia: come e perché

Le case di paglia non costano niente, posso costruirle senza permesso, in una stagione e con un paio di amici che mi aiutano.

Ehm no.

Tutte queste informazioni che sembrano esagerate, girano più o meno ridimensionate nella loro distorsione della realtà collegate alle case in balle di paglia e sono tutte false.

Con questo post vogliamo rivedere insieme le basi per costruire una casa in Italia, a prescindere dal materiale che scegli per le tue pareti e definire insieme un nuovo immaginario per pensare, progettare e realizzare la nostra casa naturale in modo visionario e al contempo realistico.

La casa di paglia è una casa normale.

Il problema da cui nascono la maggior parte dei fraintendimenti è che immaginiamo la casa di paglia come una costruzione mitica. Se è vero che all’inizio questo tipo di costruzioni sono nate in contesti particolari, legati all’autocostruzione e in aree rurali, oggi siamo in una situazione del tutto diversa.
Ci sono professionisti che si occupano da anni di progettazione e di costruzione di queste case che possono assumere, a seconda delle necessità e dei desideri dei clienti, la forma che più preferiscono: non più solo case dei puffi disperse sulle colline ma case moderne, anche in città, che assecondano gusti e normative.

Per questo motivo quando iniziamo a pensare alla nostra casa di paglia è necessario che la pensiamo esattamente come una casa qualsiasi: con struttura portante e fondazioni, con progetti da consegnare e permessi da ottenere, con un budget da investire, davvero come una qualsiasi altra casa.

Una casa come le altre.

Ogni casa che viene costruita oggi, regolarmente, ha una struttura portante, poggia sopra a delle fondazioni fatte apposta per supportarne il peso, ha muri con caratteristiche definite, impianti elettrici e di acqua che rispettano determinate normative, finestre con una certa capacità di isolamento.

Una casa è insomma un’organismo complesso e la casa di paglia deve essere, nel nostro immaginario, esattamente come le altre, con la sola differenza che il materiale che viene usato per costruire i muri non é cotto ma fibra vegetale.

Iter normale

Se una casa di paglia è una casa normale per costruirla dobbiamo seguire un iter normale. Ma da dove si parte?
Prima di costruire una casa dobbiamo affidarci ad un progettista, una persona qualificata che sviluppi per noi un progetto e che, a progetto fatto, richieda tutti i permessi del caso. Una volta ottenuti i permessi possiamo costruire rispettando i dettagli riportati nei progetti: altezze, numero di finestre, inclinazione del tetto, etc.
Per avviare qualunque progetto serve che il terreno su cui si costruisce sia adatto, ovvero edificabile.

Costi normali

In linea generale, quando compri o costruisci casa, ti serve una budget.

Come per le altre case questa cifra dipende da moltissimi fattori; quello che diciamo spesso è se hai soldi per costruire una casa puoi pensare anche ad una casa di paglia, altrimenti no. Sembra banale ma spesso se per una casa pensiamo di aver bisogno di 10, per una di paglia pensiamo a 10-5 proprio perché è di paglia; purtroppo non è così.

Ci sono sicuramente tecniche e materiali più economici di altri, tuttavia serve un budget realistico per pensare ad una casa vera: se la paglia ti crea confusione e non riesci a stabilire un budget pensa di costruire con un altro materiale “normale” e vedi se rientri in quel budget. Se si, puoi iniziare a pensare ad una casa in paglia, se no, dovrai aspettare.

Perché costruire in paglia allora?

Ma visto che costruire con la paglia è come costruire come con gli altri materiali, quali sono i vantaggi di usare questo materiale?
Perché scegliere qualcosa di “strano” se resta tutto uguale?

Dopo averti ripetuto che le case di paglia sono come le case normali, e questo è vero per quanto riguarda permessi e budget, ora ti diciamo l’esatto opposto, ovvero che le case di paglia hanno caratteristiche uniche che le case “normali” si sognano.

Locale

La paglia è un materiale di scarto dell’agricoltura, è legata alla produzione dei cereali, che avviene annualmente ed è diffusa su quasi tutto il nostro territorio nazionale. E’ un materiale che riusciamo spesso a trovare localmente, letteralmente a pochi chilometri, a volte pochi metri, dal cantiere. Questo incentiva un’economia locale e un utilizzo di una risorsa che altrimenti diventerebbe un rifiuto.
Quale altro materiale può vantare questa caratteristica?

A impatto zero

E’ una fibra naturale che, finché resta nel muro, se abbiamo rispettato le regole di una buona costruzione che dicevamo qui, si conserva bene e funziona ottimamente, tuttavia quando decidiamo di cambiare qualcosa e buttiamo giù qualche muro non produciamo rifiuti ma solo compost.
Le modifiche alla casa, per ristrutturazione o per cambio dei proprietari o per eventi fuori dal nostro controllo, non sono cose che possiamo far finta non avverranno: è nostra responsabilità pensare cosa succederà alla nostra casa dopo di noi e con la paglia, siamo sicuri di lasciare qualcosa di facilmente gestibile e assolutamente non impattante.

Super efficiente

Le balle di paglia sono molto isolanti, sia dal punto di vista termico sia da quello acustico. Rispetto alle prestazioni termiche ne vediamo un risultato tangibile nella gestione del riscaldamento: basterà pochissima energia di qualsiasi tipo per arrivare a temperature ottimali.
Quindi non solo abbassiamo l’impatto in quello che ne sarà dopo di noi, come dicevamo sopra ma anche in quanta energia serve a noi mentre la viviamo, praticamente pochissima.

Salubre

Non solo alta efficienza, anche traspirazione del muro: quando abbiniamo le balle di paglia ad intonaci naturali otteniamo pareti capaci di respirare, ovvero lasciare passare attraverso di sé aria e umidità.
Questa capacità ci permette di creare ambienti sani, in cui non ci sono ristagni di umidità e quindi non ci sono muffe; sono muri naturalmente sani che ci fanno stare bene e al sicuro.

Ispirante

Se è vero che è la casa di paglia è una casa normale perché richiedere permessi a costruire, strutture portanti e budget, è vero anche ci mette nella situazione di pensare e vivere in maniera diversa: più legati al nostro territorio, più responsabili rispetto ai rifiuti che produciamo con le nostre scelte, in modo più salubre, consumando meno.

E’ una casa che ispira e che è da esempio di come sia possibile vivere bene, senza rinunciare a nulla della vita moderna e allo stesso tempo in armonia con la natura e con l’ambiente.

E con questa, chiudiamo l’elenco di quelli che secondo noi sono i vantaggi delle case di paglia.

A questo punto, ci piacerebbe sapere: cosa ne pensi tu delle case di paglia?

PS. Vuoi qualche ispirazione per una casa naturale?
Ogni mese raccontiamo i nostri cantieri qui.

Altri articoli che potrebbero interessarti
Regole per una buona casa
I vantaggi della terra cruda

Sara

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.