Intonaci terrosi

Intervento di intonacatura con terra locale di parte delle pareti di un antico casale che si converte alla bioedilizia a Monterubiaglio, Orvieto

Un vecchio casale in muratura mista pietra e mattoni riprende vita nel pieno rispetto della sua struttura originaria rinnovando materiali di finiture selezionati nell’ampio assortimento della bioedilizia. Di fianco a materiali a base di calce per alcune pareti i futuri abitanti decidono di inserire su una parete per ogni stanza intonacata con la terra del posto.
L’intonaco composto di due strati viene effettuato su pareti con impianti radianti. Il primo strato di terra e paglia costituisce il corpo dell’intonaco e varia dai 2 a 3 cm, la finitura con terra e sabbia è stesa a mano con spessori inferiori a 0,5 cm.
Ibridazioni creative nascono sulle pitture finali ottenute da terre colorate portate da altri cantieri.

 

terraepaglia nel ruolo di:

artigiani

 

in collaborazione con:

Annalisa Bambini – architetto

 

lavoro eseguito:

intonaci in terra e paglia
finiture e pitture in terra