Articoli in "intonaco"

Frantoio a Km 0

Frantoio a Km 0

Punto centrale dell’intervento è il recupero di una struttura puntiforme in cemento armato già esistente all’interno della proprietà dell’azienda agraria dell’istituto Ciuffelli di Todi attraverso l’utilizzo di materiali locali e naturali quali la terra e la paglia. La terra utilizzata è prelevata poco distante dal cantiere e la paglia proviene dal campo adiacente all’edificio che […]

Continua

Intonaci terrosi

Intonaci terrosi

Un vecchio casale in muratura mista pietra e mattoni riprende vita nel pieno rispetto della sua struttura originaria rinnovando materiali di finiture selezionati nell’ampio assortimento della bioedilizia. Di fianco a materiali a base di calce per alcune pareti i futuri abitanti decidono di inserire su una parete per ogni stanza intonacata con la terra del […]

Continua

Finiture effetto terra

Finiture effetto terra

Durante i movimenti terra effettuati per lo scavo delle fondazioni abbiamo provveduto a mettere da parte, in vista degli intonaci, la terra di risulta: scartati i primi 30 cm che contengono anche materiale organico, a profondità di scavi diversi sono state trovate due tipologie di terreni di limi argillosi differenti per composizione e per colore. […]

Continua

Mostri di terra

Mostri di terra

Sugli interni delle murature in blocchi di forati portanti abbiamo eseguito intonaci in calce idraulica naturale e sabbia con malte composte in cantiere e date a mano sulle superfici. Durante l’intervento si è deciso di intonacare una parete con la terra del luogo. Questa soluzione oltre ad aumentare il benessere e la salubrità degli ambienti […]

Continua

Intonaci di calce

Intonaci di calce

Il frantoio nasce da un’intervento di tamponamento di una struttura preesistente in cemento armato: la struttura presenta delle caratteristiche quali l’altezza elevata e un limitato sporto di gronda sulle quali non è stato possibile intervenire. Tali elementi hanno condizionato e determinato la scelta del lavoro per gli intonaci esterni. Dopo un primo tentativo fallito di […]

Continua